Isole del Dodecanneso

Isole del Dodecanneso

Il Dodecaneso deve il suo nome a Δωδεκάνησα, dodici isole, il numero delle isole del Mar Egeo che si ribellarono alla cancellazione, da parte dei turchi, della loro storica concessione di esenzione fiscale! Si trovano vicino alla costa meridionale turca e la loro storia è molto legato alla fortuna e la sfortuna di Rodi. Dal 1912 fino al 1947 queste isole greche furono occupate dagli italiani che hanno lasciato le loro tracce in architettura, lingua, cucina.

A parte il periodo dei Dori, queste isole sono sempre stati occupate da qualcuno: dai Romani ai Cavalieri di San Giovanni nel Medioevo, ai turchi, fino al 1912, immediatamente sostituito dagli italiani che hanno governato fino a 1947, quando finalmente tornarono in Grecia.

Di tutto questo sfondo molto può ancora essere visto: a Kos il tempio di Apollo e il Teatro Romano, a Patmos la Santa Grotta dell'Apocalisse, e il Monastero di St.John 's, a Rodi il Palazzo del Gran Maestro e Odos Ippoton, la via dei Cavalieri, l'Acropoli di Lindos.

Questo testo conciso non consente di elencare la varietà di monumenti unici e le numerose bellezze da vedere nel Dodecaneso.

Dopo secoli di dominazioni, il turismo si è sviluppato quasi a dimostrare quanto cordiale e ospitali sono gli isolani, che in questo scenario naturale di bellezze ora vogliono vivere in pace con i loro vicini.

Trova i migliori alberghi a Dodecanneso

Booking.com